casa con toilette

Toilette: 1

casa con condizionatore

Clima: SI

casa con posto auto

Box – autorimessa:

Possibilità box doppio € 40.000

 

casa a piani

Livelli: 1

metri quadri

214 mq

 Negozio commerciale nuovo

 € 706.000,00| spese condominiali: € 120,00/mese

Negozio commerciale Nuovo

Negozio commerciale nuovo, ubicato nel comune di Busto Arsizio e precisamente in Via Michelangelo Buonarroti angolo Via Goffredo Mameli, in prestigiosa palazzina d’epoca in corso di ristrutturazione integrale, proponiamo in vendita negozio commerciale nuovo  della superficie di circa 214 mq.

Il negozio commerciale nuovo, con cinque vetrine, è posizionato all’angolo tra la via Mameli e la via Buonarroti.

L’edificio sarà dotato delle più moderne tecnologie quali impianto geotermico condominiale, riscaldamento e raffrescamento a pavimento con deumidificazione dei locali e ricircolo dell’aria, impianto di domotica, videosorveglianza.
Possibilità di acquisto box doppio.
Ampia scelta delle finiture interne.
Consegna estate 2018.
Possibilità affitto.

Storia di Busto Arsizio

La storia di Busto Arsizio, secondo le ipotesi avanzate da alcuni storici[1] e in seguito riproposte da cultori di storia locale, avrebbe visto i suoi albori con i Liguri.

Nota nell’Alto Medioevo per la concia delle pelli, la prima menzione della città risale al 922, anno in cui il nome del locus viene citato in alcuni documenti di notai.

Con decreto del cardinale Carlo Borromeo, il 4 aprile 1583 Busto Arsizio, allora sotto il dominio del duca Filippo Maria Visconti, venne staccata dal Vicariato del Seprio e messa a capo di quella che fino a quel momento era la Pieve di Olgiate Olona.

Le origini dell’attività che rese la città un centro tessile di primaria importanza risalgono al Medioevo: nel 1375, come testimoniato qualche secolo più tardi dallo storico Pietro Antonio Crespi Castoldi nella sua storia di Busto Arsizio.

Nella seconda metà dell’Ottocento iniziò lo sviluppo del borgo al di fuori della cinta difensiva, lungo la strà Balon (attuale corso XX Settembre) e la strada Garottola (attuale via Mameli).

Il 30 ottobre del 1864 Busto Arsizio ottenne nel Regno d’Italia il titolo di città.

Grazie all’intensa attività dell’imprenditore Enrico dell’Acqua, sul finire dell’Ottocento acquistò il duplice profilo di città cotoniera e meccanica, assicurandosi in questo modo il benessere economico.

A partire dal 1928, la storia della città si intreccia con quella di altri due antichi comuni: Sacconago e Borsano, che divennero quartieri.

Oggi Busto Arsizio è un moderno centro industriale e commerciale di oltre 83.000 abitanti che si colloca in una delle zone più industrializzate d’Europa, l’Altomilanese.

Anno di costruzione: 2018

Piano: Terra

RIFERIMENTO: CV008

Stato: nuovo

Numero Locali:  1 locale

Cantina: NO

Riscaldamento: Autonomo

Accessori: Due ascensori e spogliatoi

GUARDA LA PLANIMETRIA

Classe energetica

A4

19,62 kWh/m²a | Classe energetica A4